Resoconto Assemblea Milano 19 Marzo 2016

milano

Si è svolta la prima tappa dell’Assemblea Costituente degli Stati Generali di Sovranità Popolare sabato 19 marzo a Milano.

Il saluto del Prof. Paolo Maddalena nella fase di apertura dei lavori ha acceso l’entusiasmo dei partecipanti focalizzando l’attenzione sui temi chiave:
– le ragioni della necessità di stare insieme con l’obiettivo primario ed inderogabile rappresentato dalla costituzione della Confederazione prevista per il 22 Maggio, obiettivo al quale tutti devono lavorare con impegno e determinazione
– le battaglie primarie sulle quali ci misureremo, che includono le azioni a difesa della costituzione e le azioni di contenimento e denuncia degli illeciti giornalmente perpetrati dalle oligarchie finanziarie e dalle loro propaggini.

Infine, il Prof. Maddalena ha posto l’accento sulla necessità di prendere una posizione critica e costruttiva sulla questione dei Trattati europei istitutivi della moneta unica.

L’intervento sull’etica della politica in quest’epoca di “finanz-capitalismo” è stato il richiamo di Antonino Giannone (Alef e Circoli Insieme) per una partecipazione dei cittadini fondata su solide basi.

Roberto Brambilla (Lista Civica Italiana), che da anni lavoro su concreti modelli di democrazia partecipata invitando i cittadini ad essere quotidianamente protagonisti, ha posto l’accento sulle modalità di fare politica per evitare gli errori del passato.

Fabio Blasioli ha portato il saluto di Alternativa Libera con la conferma del forte impegno per un percorso comune in ogni città d’Italia e la disponibilità di mettere a disposizione esperienza e mezzi tecnologici già sperimentati.

Altre Associazioni si sono avvicendate portando la propria adesione ad un progetto strutturato, nel quale, rispettando l’identità dei singoli gruppi, si concorda nel riconoscere nell’attuazione della Costituzione originaria e nell’esercizio della Sovranità Popolare il programma politico unitario ed organico da perseguire.
Tra le prime azioni concrete da fare è iscriversi ad uno dei 12 gruppi di lavoro che proprio in questi giorni si stanno componendo e che saranno i motori dell’azione popolare del soggetto che nascerà il 22 maggio.

Un quadro di impegno e di responsabilità che ciascuno deve assumersi per portare avanti un progetto affascinante, che sta catalizzando le migliori energie del Paese ma che proprio per questo necessità dell’impegno quotidiano di ciascuno di noi: questo il messaggio forte e chiaro che viene fuori da questa prima tappa assembleare a Milano.

Il coordinatore Paolo Morrone ha dato a tutti appuntamento per una seconda assemblea milanese, da tenersi nelle prossime settimane, che vedrà lavorare intensamente persone ed organizzazioni fin dalle prossime ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.